abusivismo esteticoCNA. “Necessario un intervento urgente per la ristabilire la legalità”

Tremila adesioni in un mese. Novantamila persone raggiunte attraverso i social. Decine di iniziative in tutt’Italia. Sono i numeri che testimoniano il successo della petizione “Stop abusivismo”, lanciata dalla CNA per sensibilizzare l’opinione pubblica contro i danni provocati dagli operatori abusivi nei settori dell’acconciatura e dell’estetica.

eggs easter2
"Allora sia Pasqua piena per voi che fabbricate passaggi dove ci sono muri e sbarramenti, per voi apertori di brecce, saltatori di ostacoli, corrieri a ogni costo, atleti della parola pace. ".


Il disegno di legge presentato dal Governo per i professionisti non iscritti agli ordini mette nero su bianco e riconosce, per la prima volta, diritti e tutele a lavoratori che finora ne erano privi.

Gli interventi qui contenuti possono davvero rappresentare l’inizio di una nuova stagione per i professionisti. L’articolato, infatti, persegue un obiettivo generale assolutamente condivisibile e da tempo auspicato: dare pieno riconoscimento alle esigenze di natura fiscale, previdenziale e di welfare, di un’importante realtà produttiva che contribuisce in maniera decisiva alla modernizzazione dell’Italia e alla crescita del PIL.


sperando di fare cosa utile a tutti gli associati del settore, si trasmette (vedasi allegati) quanto ricevuto dal DPT in merito al nuovo decreto di attuazione.

Scarica il materiale:
Scheda di sintesi
Circolare- nuova disciplina
Decreto interministeriale
Nuova Sabatini - autotrasporto

 


PROGETTO QUADRO VENETO 2015

Destinatari:

Il progetto è rivolto ai lavoratori di tutte le imprese che alla data di presentazione dei singoli progetti operativi risultino aderenti a Fondartigianato. Le imprese non ancora aderenti possono iscriversi ogni mese. Per ciascuna imprese è possibile presentare un progetto esecutivo fino a 6 dipendenti ( per le imprese con almeno 8 lavoratori con iscrizione regolare a Fondartigianato).E’ anche possibile presentare progetti operativi interaziendali.


Una piattaforma commerciale per le imprese veronesi del Made in Italy

Giovedì 17 marzo ore 16.00 presso Sala Riunioni CNA Via Ca’ di Cozzi 41 – Verona


copia del proprio codice fiscale e relativo documento di identità
copia della dichiarazione Unico o del modello 730 dell’anno precedente
eventuali deleghe F24 di pagamento degli acconti Irpef
certificazione unica (modello CU) certificazioni di indennità o delle somme erogate da Enti (INPS, INAIL, Casse edili, ecc.) non segnalate al proprio sostituto d’imposta per il conguaglio
documentazione relativa ad altri redditi posseduti (dividendi su utili, collaborazioni, prestazioni occasionali, ecc.) e documenti relativi a immobili e attività finanziarie detenute all’estero.

mimose
"Siamo stufe di essere sempre prese in giro. L'8 marzo mazzi e mazzetti di mimosa, il resto dell'anno schiaffoni e discriminazioni. Per l'8 marzo 2016 lanciamo lo 'sciopero della mimosa'.

Un atto di lotta per dire al mondo che le donne ci sono sempre, lavorano, fanno impresa, crescono i figli e danno amore, ma in cambio ricevono ben poco. Bisogna cambiare il paradigma una volta per tutte". Questo il mesaggio espresso dalla presidenza di Cna Impresa Donna del Veneto.

Compilare 730 CNAVerona

arancio ad cna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"

arancio ad cna