piazze saporiPiazza Bra gremita di buongustai a caccia di prodotti tipici e gustosi, meglio ancora se veronesi. Le Piazze dei Sapori si confermano una delle manifestazioni più gradite da veronesi e turisti di passaggio che anche quest'anno, sotto il sole estivo, si sono concessi assaggi golosi di ogni tipo.

 

Dalle focacce al pesto, al pecorino di Forenza fino ai peccati di gola marchigiani e alle sfogiatelle napoletane e allo strudel, per concludere con una tazzina di caffè salentino. «Veniamo da 12 anni ed è una soddisfazione accogliere i nostri clienti ormai affezionati», dice Michele dello stand di formaggi lucani.

«Ormai Le Piazze dei Sapori è un must tra le fiere del nostro settore». Se i veronesi sono attratti dalle proposte di altre regioni, gli stranieri in visita a Verona, puntano soprattutto a individuare le leccornie legate al nostro territorio, per degustare qualcosa di veramente tipico della città che li sta ospitando.

Anche se alla fine, la maggior parte di loro è costretta a comprare soltanto prodotti sottovuoto. «Stiamo cercando qualche curiosità del posto», confidava ieri mattina una coppia di giovani francesi, mentre una comitiva di spagnoli si deliziava con assaggi di formaggi della Lessinia. Quest'anno l'isola dei prodotti nostrani si è ampliata, ospite del gazebo del Lions Club ai piedi dell'Arena. «Abbiamo voluto coinvolgere i nostri fornitori, proponendo formaggi di Erbezzo e vini di aziende più o meno note», ha spiegato Alberto della Sa.Ma. Frutta di San Pietro in Cariano. «Ci siamo poi lanciati negli estratti, che stanno soppiantando le centrifughe e proponiamo il cocco da passeggio con tanto di cannuccia».

Poco distante dall'isoletta di Sa.Ma ci sono poi altre squisitezze del territorio: dagli asparagi di Mambrotta alla renga di Parona.I banchetti della quattordicesima edizione delle Piazze dei Sapori resteranno aperti ancora per tutta la giornata di oggi, e gli espositori della manifestazione enogastronomica organizzata da Confesercenti in collaborazione con il Comune, attendono di fare il boom, dato il progressivo aumento del numero dei visitatori. Piazza Bra è suddivisa in aree contraddistinte da colori diversi: oltre al «Liston del gusto», con i prodotti della tradizione, c'è «Gustare in Bra», dove oltre una ventina di aziende propongono piatti tipici italiani ed europei.

Poi c'è lo spazio di intrattenimento e musicale, «Dolci Note», e quello riservato agli «Artigiani della Birra». «Promoterritori», presenta invece il Salento; «Italia in tavola», in collaborazione con i ristoranti del centro storico, offre menù originali e «Teatro Ghiotto» propone un percorso di educazione alimentare per i bambini e i ragazzi. «PiazzaLonga» è un tour culturale ed enogastronomico lungo le piazze del centro storico; «Confesercenti per Marafiki» rappresenta un progetto solidale per sostenere la costruzione di un ospedale in Kenya e infine c'è «Verona dall'Adige» un'allettante escursione fluviale di 8 chilometri e mezzo dal Chievo al Boschetto.

Compilare 730 CNAVerona

arancio ad cna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"

arancio ad cna