A Breganze la CNA Veneta ha interrogato i candidati alle regionali su idee e programmi per il Veneto 2015-2020.

“Vorremmo che i prossimi cinque anni in Regione Veneto fossero caratterizzati dalla legalità e dal fare concreto, da fatti compiuti non da slogan o promesse non mantenute e che tutti gli eletti lavorassero per una società veneta adeguata a tutte le età e fondata sulla solidarietà tra tutte le generazioni, al di la dell'età, delle origini, della cittadinanza, del ceto e delle religioni”.

 

 

Questo il messaggio che Bruna Vincenzi, Presidente Regionale CNA Pensionati ha lanciato ad Alessandra Moretti e Flavio Tosi, i due candidati alla presidenza della regione (Jacopo Berti ha dato forfait per motivi di salute e Luca Zaia non ha accettato l’invito) che hanno partecipato stamattina (martedì 21 aprile) a Breganze al confronto elettorale con i dirigenti artigiani e pensionati della CNA del Veneto su idee e programmi per il Veneto 2015-2020.

 

Ai candidati Bruna Vincenzi ha anche chiesto di attivarsi affinché siano rispettati i diritti sociali sanciti dai dettami degli articoli 32 e 38 della costituzione che prevedono tutela della salute e garanzia di cure a tutti i cittadini e sostentamento a chi sia inabile al lavoro o privo di mezzi.

 

Ad una platea colma di oltre quattrocento dirigenti e pensionati artigiani della CNA, la presidente dei pensionati ha chiesto di partecipare, di essere pienamente coinvolti perché la presenza attiva dei cittadini è garanzia per la costruzione di una società veneta davvero democratica, mentre la mancanza di partecipazione favorisce l’illegalità.

Proprio sulla legalità è stato chiesto a Moretti e Tosi di spiegare il proprio progetto per la prossima legislatura regionale, ed uno sforzo straordinario per voltare pagina dopo gli scandali che hanno caratterizzato gli ultimi anni. Sanità, welfare sociale, opportunità di lavoro soprattutto per le giovani generazioni sono state indicate quali priorità irrinunciabili.

Alessandra Moretti e Flavio Tosi, moderati da Piero Erle, Caposervizio del Giornale di Vicenza, hanno illustrato i loro programmi e le idee portanti per il futuro del Veneto in clima sereno di confronto. “Si è trattato di un incontro interessante ed importante – ha concluso Bruna Vincenzi, Presidente Regionale CNA Pensionati – che ci consentirà di orientare il nostro voto. Ma chiunque verrà eletto sia certo che verificheremo la realizzazione di quanto ci ha esposto”.

Compilare 730 CNAVerona

arancio ad cna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"

arancio ad cna